Torino da metà classifica alle porte (e alla portata) dell’Inter

0
47

Bussa in casa dell’Inter il Torino, avversarie nell’ultima sfida di campionato dell’anno solare 2021

Non è più il ‘Grande Torino’ degli anni quaranta, quella squadra intrisa di campioni poi travolta da un destino crudele, ma il Torino dei giorni nostri difende con le unghie e coi denti una tradizione mai dimenticata.

Pobega e Bremer @ Getty Images

Attualmente sito al 10° posto nella classifica di Serie A, il club granata ha totalizzato 25 punti in 18 partite disputate grazie a 7 vittorie e i 4 pareggi. Altrettante 7 le sconfitte. Nel complesso si presenta come una squadra abbastanza organizzata sotto il profilo tattico, merito delle esperte direttive del tecnico Ivan Juric, ma è spesso carente sotto il punto di vista offensivo (23 reti segnate) complice – forse – l’assenza di Andrea Belotti. Decisamente meglio la resa in difesa, con sole 18 reti subite. Un’avversaria sulla carta leggermente inferiore all’Inter, che non dovrebbe faticare troppo nel trovare l’ennesimo risultato utile consecutivo.

LEGGI ANCHE >>> Juric: “Inter fantastica e stima per Inzaghi, ma proviamo a vincerla”

LEGGI ANCHE >>> Inter, la dirigenza ha le idee chiare: obiettivo rimandato a giugno

3-4-2-1 modulo fisso per Juric, l’assetto del Torino

Il tecnico del Torino, Juric ©LaPresse

Da quando siede sulla panchina del Torino, Juric predilige il modulo 3-4-2-1 (oppure la variante del 3-4-1-2) per offrire una maggiore spinta offensiva ad un gioco che si sviluppa per vie centrali, non potendo usufruire di esterni di ruolo a tutta fascia. Ciononostante si è dimostrata una squadra poco propensa a concretizzare le occasioni da rete. Contrariamente a quanto ci si possa aspettare da questa impostazione di gioco, il tridente difensivo composto da Zima, Bremer e Rodriguez è piuttosto attento e difficilmente si fa sorprendere.