Altro che Lukaku, l’Inter può ragionare sul ritorno di Kovacic: i dettagli

0
278

Ceduto a malincuore al Real Madrid prima di passare al Chelsea e ritagliarsi poco spazio, Kovacic fungerebbe da vice Brozovic nell’Inter del futuro

Attriti nella casa londinese del Chelsea tra il tecnico Tuchel e l’attaccante Lukaku, grande escluso nel match pareggiato contro il Liverpool per 2-2. Sebbene il calciatore abbia manifestato il desiderio di voler tornare in Italia, quel giorno appare ancora ben lontano.

Romelu Lukaku ©LaPresse

La dirigenza dei ‘Blues’, da un lato, intende sorvolare le scaramucce interne blindando il calciatore almeno fino alla sessione estiva di calciomercato per non lasciarlo soprattutto nelle mani una forte rivale come il Tottenham. Dall’altro l’Inter non potrebbe economicamente soddisfare alcuna condizione. Scavando sempre a fondo la rosa di Tuchel però i nerazzurri potrebbero stimolare il ritorno di Mateo Kovacic, elemento che ha trovato poco spazio nelle ultime annate (anche con la maglia del Real Madrid) ed ha stupito proprio nell’ultima uscita di campionato.

LEGGI ANCHE >>> Incontro col calciatore e blitz dell’agente: affare da 20 milioni

LEGGI ANCHE >>> Champions: Inter-Liverpool non al ‘Meazza’? Ecco la motivazione

Calciomercato Inter, una condizione per il difficile ritorno di Kovacic

Mateo Kovacic festeggia la vittoria della Champions League ©Getty Images

Il centrocampista croato, spesso impiegato come play in Nazionale, sarebbe un’ottima alternativa al conterraneo Marcelo Brozović negli schemi di Inzaghi. L’Inter potrebbe tentare il colpo già nell’imminente sessione di calciomercato proponendo al Chelsea un prestito con diritto di riscatto, unica condizione imprescindibile. Il costo d’ingaggio da 9 milioni di euro potrebbe però essere un enorme ostacolo da poter superare esclusivamente a mezzo di un taglio interno alla rosa nerazzurra oppure di un’improbabile opera di bene da parte del club inglese.