Accordo totale a 11 milioni: fissata la data dell’annuncio

0
1281

Quasi completata la clamorosa trattativa i cui sviluppi interessavano anche l’Inter, la Serie A perde un’altra icona

Era nell’aria da tempo ma pochi credevano potesse realmente compiersi un destino simile, considerato il rapporto d’amore viscerale che conserva con la città di Napoli e la sua gente: Lorenzo Insigne è a un passo dal firmare un accordo con il club canadese del Toronto, militante nella MLS nordamericana, allo scoccare del suo 31esimo compleanno il prossimo giugno.

Lorenzo Insigne ©LaPresse

Secondo quanto dichiarato da ‘Sky Sport’, il calciatore non sarebbe riuscito a trovare una quadra col presidente De Laurentiis e avrebbe deciso di mettere da parte l’amore e l’orgoglio per la sua terra per sposare una causa meno nobile ma irrinunciabile per chiunque. Il nuovo accordo, il cui annuncio è previsto entro il prossimo lunedì, consiste in un ingaggio clamoroso da 11,5 milioni di euro a stagione più 4,5 di bonus. Una cifra simile, del resto, non sarebbe stata mai possibile da raggiungere per l’Inter e qualunque altro club europeo sulle cui spalle pesano già altri importanti fardelli. Situazioni simili in passato erano state quelle di Stephan El Shaarawy allo Shandong Shenhua (16 milioni di euro stagionali), Graziano Pellé con la maglia dello Shendong Luneng (15 milioni all’anno) e Sebastian Giovinco uscente proprio dal Toronto per il club arabo dell’Al-Hilal (10 milioni di euro a stagione).

LEGGI ANCHE >>> E’ fatta per la cessione: annuncio UFFICIALE del presidente

LEGGI ANCHE >>> Pinamonti, scacco matto su… Scamacca e Raspadori

Calciomercato: Insigne-Toronto è già polemica, ci sono altri precedenti

Lorenzo Insigne ©LaPresse

La trattativa tra Insigne e il Toronto non è stata presa di buon occhio dai tifosi partenopei che hanno incominciato a mettere a ferro e fuoco le proprie bacheche social. Come precedentemente accaduto con Donnarumma in uscita dal Milan e lo stesso Lukaku in uscita dall’Inter, l’accusa nei confronti del capitano azzurro è una sola: cupidigia. Come spesso dimostrano i fatti, però, il denaro non è l’unica motivazione. In ballo ci sono nuove esperienze, nuovi stimoli e talvolta qualche rimorso di troppo verso persone o eventi non più sopportabili.