Inzaghi: “Dopo il ko dell’andata si dicevano cose diverse. Ecco il mio orgoglio”

0
64

Le dichiarazioni di Simone Inzaghi dopo la sfida con la Lazio vinta 2-1 che consente alla sua Inter di tornare in vetta alla classifica

L’Inter vince una partita rognosa contro la Lazio di Sarri e si riprende il primo posto scippatole oggi dal Milan: “Volevamo rientrare con una vittoria – ha esordito un soddisfatto Simone Inzaghi al microfono di ‘Dazn’ – non era semplice perché incontravamo una squadra che ha qualità e che è stata bene in campo. Il successo è meritato, sono contento ma adesso mercoledì abbiamo una finale da giocare nel nostro stadio”.

Le parole di Inzaghi dopo Inter-Lazio
Simone Inzaghi ©LaPresse

Tre punti grazie ai difensori, Bastoni e Skriniar: “Ho la fortuna di avere giocatori importanti. Hanno fatto gol anche D’Ambrosio e Dimarco, quindi sono molto contento. Noi dobbiamo continuare così perché Il campionato non si ferma, oggi tutte le nostre antagoniste hanno vinto. Purtroppo dopo la sosta natalizia abbiamo avuto la sospensione della gara col Bologna, la Lazio poteva essere più in palla di noi ma i ragazzi sono stati bravissimi, nello spogliatoio ho fatto loro i complimenti”.

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Ginter dopo Onana: doppia insidia per l’Inter

“Qual è la cosa che mi rende più orgoglioso? Penso la partecipazione di tutti, vedere Vidal col Torino e oggi Gagliardini tra i migliori in campo vuol dire che il gruppo è sul pezzo, anche chi gioca meno. Lautaro? Pendeva questa diffida, ha fatto una grande partita. Se sento le pressioni del favorito? Dopo la sconfitta di Roma non sentivo che lo scudetto potesse buttarlo via solo l’Inter, ma questo deve essere solo uno stimolo per noi”.

Inter-Lazio, Inzaghi: “Sanchez grandissima risorsa, ma devo fare delle scelte”

Inter-Lazio, Sanchez tra i migliori in campo
Sanchez in azione ©LaPresse

Al di là di Bastoni, stasera ha disputato una grande partita Alexis Sanchez: “Non l’ho avuto il primo mese e mezzo perché dalla Coppa America si era portato dietro una lesione al polpaccio – ha specificato Inzaghi – E’ sempre stato dentro al gruppo, per me è una grandissima risorsa. Ho la fortuna di avere quattro attaccanti importanti, i ragazzi sanno che debbo fare delle scelte. Esultanza sobria? La Lazio è stata la mia vita, mi ha cresciuto e mi ha fatto diventare uomo e quindi è normale che non sia una vittoria come le altre, anche se la volevo con tutte le mie forze”.