ESCLUSIVO | Vecino-Lazio: per l’Inter c’è l’idea Cataldi

0
3239

Oltre a Satriano e Sensi potrebbe lasciare l’Inter in questo calciomercato invernale anche Matias Vecino. L’uruguagio obiettivo della Lazio di Sarri

Non solo Satriano e Sensi, con quest’ultimo che ha detto sì alla Sampdoria, in questo calciomercato invernale potrebbe salutare l’Inter anche Matias Vecino.

Inter
Matias Vecino (Getty Images)

L’uruguagio ha giocato pochissimo, appena 388′, ed è in scadenza di contratto a giugno. Lascerebbe adesso Milano solo di fronte a una proposta allettante, in tal senso si parla della Lazio di Maurizio Sarri, suo grande estimatore e allenatore nel suo anno ad Empoli.

L’Inter è disposta a lasciarlo partire ora pur di non perderlo a zero, ma prima deve avere fra le mani il sostituto. Un nome forte è quello di Thorsby, centrocampista norvegese in forza alla Sampdoria con la quale i nerazzurri hanno appena concluso l’affare Sensi.

Secondo le informazioni raccolte in esclusiva da Interlive.it, in casa nerazzurra c’è però pure un’idea Cataldi, rilanciatosi alla Lazio proprio ‘grazie’ a Sarri.

Inzaghi lo apprezza e lo conosce bene avendolo avuto alle proprie dipendenze in biancoceleste, il problema è che ora è un fulcro della Lazio, con il tecnico toscano che ha saputo ri-valorizzarlo nel ruolo di vertice basso (all’Inter sarebbe il vice Brozovic) del centrocampo a tre. All’Inter sarebbe il vice Brozovic, ma anche una alternativa a Barella.

Rappresentato da Giuseppe Riso, lo stesso agente di Sensi e uno di quelli che vanta eccellenti rapporti con la dirigenza interista, Cataldi è legato al club di Lotito fino al 2024.

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Mercato estivo a incastri: ecco il ‘piano’ dell’Inter

Calciomercato Inter, scambio Vecino-Cataldi: gli ostacoli

Calciomercato Inter, idea Cataldi con Vecino alla Lazio
Cataldi in azione ©LaPresse

L’Inter potrebbe provare uno scambio di prestiti di un anno e mezzo, con diritto di riscatto per il solo Cataldi. Prima, però, dovrebbe rinnovare il contratto di Vecino fino al 2023. L’operazione rimane molto complicata, proprio perché il 27enne capitolino è ‘blindato’ dalla Lazio e in biancoceleste è ormai un titolare fisso.