Inter, capitolo rinnovi: svolta Perisic e conferme su Handanovic

0
212

Ivan Perisic e Samir Handanovic sono entrambi in scadenza a fine stagione. L’Inter punta a rinnovare i contratti di entrambi

Finito il calciomercato invernale, in casa Inter è scoccata l’ora dei rinnovi. Siamo sul rettilineo finale per quello di Marcelo Brozovic, mentre in queste ore si registra una svolta fronte Perisic.

Calciomercato Inter, quale futuro per Perisic ora?
Ivan Perisic ©LaPresse

Nei giorni scorsi c’è stato un incontro con l’esterno croato, o probabilmente con l’amico di fiducia (un certo Franjo) che adesso rappresenta i suoi interessi. Perisic è disposto a trattare o comunque ad ascoltare nuove proposte da parte dell’Inter, non avendo adesso in mano grandi offerte dall’estero. L’ultima dei nerazzurri è stata di 3 milioni per i prossimi due anni, a fronte di una richiesta di 6 (più di quanto percepisce attualmente) per le prossime tre stagioni.

L’Inter potrebbe alzarla a circa 4 milioni di euro, da capire se con bonus compresi o esclusi, sempre per due anni, facendo quindi un passo avanti come accaduto per Brozovic. In tal caso, però, servirà anche un passo indietro del classe ’89 di Spalato. La volontà di entrambi di andare a dama comunque c’è, e questo non è un aspetto di poco conto. Nonostante quindi l’acquisto di Gosens, la dirigenza interista non intende perdere Perisic, autore fin qui di un’annata straordinaria. ‘La Gazzetta dello Sport’ parla di nuovo vertice fra due settimane.

Calciomercato Inter, non solo Perisic: conferme sulla volontà di rinnovare il contratto di Handanovic

Perisic e Handanovic ©LaPresse

Sempre a proposito di rinnovi, c’è stato pure un incontro con l’entourage di Handanovic. La volontà dell’Inter di tenersi stretto il proprio capitano non è una notizia, Interlive.it ve ne ha parlato quasi in anteprima lo scorso 11 novembre.

Marotta e Ausilio offrono un contratto annuale (potrebbe essere inserita un’opzione di rinnovo) da circa 2 milioni netti a stagione e la possibilità di giocarsi il posto da titolare con Onana, il suo designato erede. Il campo l’unico giudice. Adesso sta allo sloveno decidere, ma la sensazione è che voglia proseguire l’avventura all’Inter.