Inter, punto rinnovi: spesa da 112 milioni per tre protagonisti

0
801

Il club nerazzurro s’appresta a chiudere quanto prima le trattative sul rinnovo/prolungamento di contratto di tre dei propri elementi cardine

Si è aperta quella fase di stagione di transizione che oscilla dalla metà, caratterizzata dalla sessione invernale di calciomercato, sino al termine dei giochi, a loro volta anticipazione della sessione estiva di calciomercato. Ed è proprio in questa fase che i club sono maggiormente coinvolti nelle pratiche di rinnovo e prolungamento dei contratti di tutti quei calciatori altrimenti destinati all’addio, di lì a breve.

Real-Inter, al Meazza vinse la squadra di Ancelotti
Vinicius contro Brozovic e Skriniar, due degli obiettivi in ottica rinnovo ©LaPresse

In casa Inter, il primo a dover ancora fare i conti col proprio futuro è il centrocampista Marcelo Brozovic. Il suo rinnovo è atteso da mesi ma già da alcune settimane le parti hanno raggiunto l’intesa che dovrebbe essere ufficializzata con la firma fra non molto. Si parla di un nuovo contratto da circa 7 milioni di euro all’anno fino al 2026 per sbaragliare la forte concorrenza del Barcellona, ancora in agguato.

A seguirlo a ruota ci sarebbe l’esterno sinistro, nonché connazionale, Ivan Perisic. Su di lui c’è sempre stata molta confusione, tanto da non sapere se e con quali condizioni avrebbe potuto trattenersi in nerazzurro per almeno un’altra stagione. Pian piano la distanza che intercorreva sulle cifre d’ingaggio pare essersi ampiamente ridotta così come la stessa cifra che adesso aleggia intorno ai 4 milioni di euro per i prossimi due anni. Quantomeno questo è l’obiettivo ultimo dell’Inter.

Da poter discutere con maggiore tranquillità è invece il prolungamento di contratto di Milan Skriniar. Il difensore, in scadenza nel 2023, avrebbe tutte le intenzioni di voler proseguire in nerazzurro fino al 2026 per la ‘modica’ cifra di 4,5 milioni di euro all’anno.

Calciomercato: Brozovic, Perisic e Skriniar a conferma dei piani dell’Inter

Inter, centro sportivo da far invidia: il Suning Training Center si evolve
Beppe Marotta e Steven Zhang accanto ad Antonello ©LaPresse

La spesa complessiva si aggirerebbe intorno ai 112 milioni di euro lordi, un vero e proprio investimento che andrebbe a pesare sulle casse societarie in misura inferiore a quanto ipotizzabile perché equamente distribuito nel corso di diverse stagioni. L’Inter vuol farsi carico di questa nuova responsabilità per affermare con decisione la propria strategia di crescita per il futuro, ripartendo da fondamenta solide.