Tutto confermato su Skriniar: il Psg non rilancia e l’Inter dice no

0
367

Summit tra Antero, consulente del Psg e l’Inter per discutere di Skriniar il cui contratto con il club nerazzurro scade a giugno 2023

Incontro a Milano tra la dirigenza del Paris Saint-Germain e quella dell’Inter. Nello specifico tra il consulente di mercato del club transalpino, Henrique Antero, e il duo Marotta-Ausilio: oggetto del vertice, ovviamente, Milan Skriniar.

Milan Skriniar ©LaPresse

Confermato quanto scritto stamane da Interlive.it, ovvero che il Psg non ha/avrebbe effettuato alcun rilancio per il cartellino del difensore slovacco. Stando a ‘Sky Sport’, infatti, la dirigenza della società dell’emiro ha proposto la medesima ultima offerta di ormai un mese fa: 50 milioni di euro più bonus, probabilmente un totale sui 60 milioni.

La risposta dell’Inter è stata quella prevista, negativa. Come spiegato, dalla ‘beffa’ Bremer per Skriniar servirebbe una proposta persino superiore ai 65-70 milioni chiesti a inizio estate. Ciò è dovuto al fatto che adesso i nerazzurri non hanno in pugno un sostituto, prima sì ed era il brasiliano andato poi alla Juventus, e che non c’è più grandissima urgenza di fare cassa dopo le cessioni di Pinamonti e Casadei che hanno fruttato 35 milioni bonus esclusi. Inoltre siamo a soli tredici giorni dalla chiusura di questa sessione estiva, un tempo ridotto per rimpiazzare a dovere un giocatore come Skriniar.

Calciomercato Inter, Skriniar resta e rinnova: i dettagli

Milan Skriniar ©LaPresse

A meno di un’offerta ‘fuori misura’, quindi, Skriniar proseguirà la sua avventura all’Inter iniziata nel 2017. Presto o al più tardi a fine mercato, il club di viale della Liberazione ha intenzione di riprendere il discorso rinnovo del contratto in scadenza a giugno 2023. Il classe ’95 potrebbe prolungare fino al 2026 (o 2027) con annesso aumento di stipendio a circa 6 milioni di euro netti, vale a dire l’attuale ingaggio di Lautaro Martinez.