Ludogorets-Inter, Conte: “Due rimasti a Milano!”. Poi ‘punge’ Eriksen

0
51

Le ultime news Inter si concentrano sulle parole di Antonio Conte nella conferenza stampa di vigilia della sfida di Europa League contro il Ludogorets

inter conte
Antonio Conte (Getty Images)

“Domani affronteremo una squadra abituata alla competizioni europee, in testa al suo campionato con elementi di qualità. Ecco perché dovremo affrontare il match con la giusta determinazione, umiltà e voglia di fare del nostro meglio”. Così Antonio Conte alla vigilia della sfida col Ludogorets valevole per l’andata dei sedicesimi di Europa League: “Hanno della buonissima qualità nei singoli elementi con una buona fase offensiva, bisognerà avere grande rispetto – ha aggiunto il tecnico nerazzurro in conferenza stampa. CLICCA QUI per le altre notizie sull’Inter – In questi giorni abbiamo lavorato sapendo i loro pregi ed i loro difetti”.

LEGGI ANCHE ->>> Calciomercato Inter, Allegri al Chelsea con un nerazzurro | Lo scenario

Ludogorets-Inter, Conte: “Brozovic out per problemi alla caviglia. Eriksen? Ogni giocatore deve pensare a migliorare se stesso”

Molto probabile che domani giochi dall’inizio Alexis Sanchez: “E’ pronto a partire da titolare, sicuramente negli ultimi due anni non ha giocato molto, ha bisogno di trovare la condizione fisica migliore per aiutarci nel raggiungere i nostri obiettivi”. Nemmeno partiti per la trasferta in Bulgaria sia Brozovic che Skriniar, oltre ai già noti Sensi, Bastoni, Gagliardini e Asamoah (fuori lista): “Marcelo è rimasto a Milano perché sta continuando ad accusare dei problemi alla caviglia – ha spiegato Conte – in questi due giorni non si è allenato e voglio che venga fatto un programma per riportarlo al top. Skriniar resterà a casa e deve recuperare dopo l’influenza. Domani mattina prenderò le giuste decisioni”.

LEGGI ANCHE ->>> Calciomercato Inter, Lautaro verso il Barcellona | Le cifre dell’affare

inter eriksen conte marotta
Christian Eriksen (Getty Images)

Chiosa sul ko all”Olimpico’ di domenica scorsa e su Eriksen, al quale non ha risparmiato un’altra ‘frecciata’: “Brucia per il risultato finale, ma non per la prestazione, buonissima contro una Lazio che si sta giocando il campionato. Dispiace per l’esito, i nostri due gol sono stati due regali, ma si riparte con le nostre convinzioni. Se la crescita e l’esperienza di Eriksen potranno aiutare a crescere la squadra? Ogni singolo giocatore deve pensare a migliorare se stesso. Non deve sperare in chi gli sta affianco”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:
Calciomercato Inter: Sensi pedina di scambio!

ESCLUSIVO: Padelli non basta | Tre piste per il vice Handanovic