Zenga: “La scomparsa di Corso è un grande dispiacere per tutti”

0
4

Inter. l’ex portiere Walter Zenga, ora allenatore a Cagliari, nonostante la sconfitta della sua squadra per 2-1 contro l’Hellas Verona ha voluto ricordare Mario Corso che è stato anche  suo allenatore.

Walter Zenga ai tempi dell’Inter

INTER ZENGA RICORDA CORSO/ Il neo allenatore del Cagliari ed ex giocatore dell’Inter Walter Zenga, al termine della partita contro l’Hellas Verona allo stadio Bentegodi e persa per 2-1, ha voluto ricordare Mario Corso scomparso ieri,  che è stato anche il suo  allenatore. Queste le sue parole: “Da allenatore cercò di darci serenità, pur in un momento particolare. Quando queste persone vengono a mancare ti resta grande amarezza. Permettimi di pensare anche ad Alex Zanardi: viene da chiedersi perché. Da giocatore, ricordo un suo gol nel derby. Per noi ragazzini era un idolo. Da allenatore lo guardavi con particolare attenzione, con sentimento“. Il tecnico della squadra sarda, ha poi ricordato il ‘Mandrake‘ della Grande Inter anche ai microfoni di Dazn ai quali ha detto: “Lui allenò l’Inter nel 1986 al posto di Ilario Castagner, lo guardavamo come un totem, un personaggio che ti ha fatto sognare. Era una bandiera dell’Inter, col mancino e i calzettoni giù, cosa che ora non puoi fare, faceva giocate stratosferiche.  Per tutte le altre news sul calciomercato dell’Inter CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, svolta Lautaro | La ‘mossa’ di Zhang

E’ un grande dispiacere per tutti la sua scomparsa, come è un dispiacere quanto accaduto a Zanardi. La vita è ingiusta, spero di leggere notizie su di lui che lo possano riportare in vita: lui ne ha sette come i gatti”.