Dal campo al mercato: affare Inter-Napoli ma ad una condizione

0
343

Inter e Napoli non battagliano solo in campo ma anche sul mercato dove possono intrecciare i propri destini a gennaio. Potrebbe tornare in auge un attaccante 

L’intrigante confronto tra Inter e Napoli non è valso solo una fetta importante di corsa al titolo, ma ha rappresenta anche il connubio tra due club che intrattengono buoni rapporti di stima e rispetto reciproci anche al di fuori del campo. Il mercato potrebbe essere infatti il prossimo punto di incontro tra nerazzurri e azzurri, con l’attacco come punto focale.

Luciano Spalletti © LaPresse

Luciano Spalletti da ormai qualche settimana ha infatti pienamente recuperato Dries Mertens, miglior marcatore della storia del Napoli e ieri autore del 2-3 che ha riaperto la partita (poi del fallito 3-3), ed inevitabilmente un calciatore importante nonostante gli acciacchi e l’età.

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Kostic stufo dell’Eintracht: il nuovo agente può portarlo all’Inter

Calciomercato Inter, Petagna chiuso da Mertens: prestito per l’addio

Petagna ©LaPresse

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sull’Inter CLICCA QUI

Mertens ormai è tornato al 100% e si attendono solo i suoi gol, motivo per cui Spalletti ha fiducia in lui che è di fatto – ieri l’eccezione – la prima scelta alle spalle di Osimhen, che ne avrà per un paio di mesi. Così facendo si può ridurre ulteriormente il già poco spazio di Andrea Petagna centravanti italiano che spesso si è rivelato utile per variare lo spartito.

LEGGI ANCHE >>> Con Ancelotti non vede mai il campo: l’Inter ci pensa per gennaio

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Nandez a gennaio: ecco il grande ostacolo da superare

L’ex Spal potrebbe essere ideale per ricoprire il ruolo di vice Dzeko all’Inter, per donare ad Inzaghi la prima punta fisica che servirebbe viste le caratteristiche degli altri interpreti. Con spazio ridotto a Napoli da Mertens, l’Inter potrebbe riprovarci per Petagna a gennaio, optando però solo per la formula del prestito. Una situazione che non scalda il cuore di De Laurentiis, il quale nel caso vorrebbe solo monetizzare, motivo per cui l’affare resta complicatissimo. A maggior ragione dopo il ko di Osimhen, peraltro a gennaio impegnato in Coppa d’Africa.