Inzaghi: “Sono anni che le mie squadre divertono. Su Correa…”

0
243

Le dichiarazioni del tecnico dell’Inter Simone Inzaghi al termine della sfida con la Roma di Mourinho andata in scena allo stadio Olimpico

“Se è stata la più bella Inter della stagione? Non lo so, altre volte abbiamo giocato bene. Vincere così ci dà tantissima autostima, è un bellissimo segnale. I nostri tifosi che sono venuti qui stasera saranno contenti”. Pensieri e parole di un Simone Inzaghi entusiasta dopo la schiacciante vittoria contro la Roma di Mourinho.

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Brozovic ad altezza Lautaro: il rinnovo ora è vicino

Roma-Inter, Inzaghi: “Anche noi in emergenza, ma nessuno se n’è accorto. Lautaro ho preferito non rischiarlo”

Simone Inzaghi a Dazn

BASTONI – “Sì, a lui e a Dimarco chiedo di spingere tanto. Anche a destra ho giocatori importanti, abbiamo giocato partite con grandissime emergenze ma nessuno se n’è accorto.  Anche la Roma aveva delle assenze… Purtroppo è così per tutti, ma bisogna andare avanti. Ora vediamo come sta Correa e vediamo se riusciamo ad avere Lautaro a Madrid. Oggi mi aveva dato la sua disponibilità, ma ho preferito non rischiarlo”.

TURNOVER – “Ho la fortuna di avere a disposizione tanti giocatori importanti. Per dire, oggi non ha giocato Gagliardini che solo tre giorni fa ha fatto una partita importante contro lo Spezia”.

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Da Handanovic a Onana: la doppia offerta dell’Inter

PIU’ LIBERTA’ – “Se lascio più libertà ai giocatori di esprimere le proprie qualità? E’ tanti anni che le mie squadre giocano in un determinato modo, anche nelle stagioni passate giocavamo molto bene, divertivamo. Quelli alla Lazio non erano risultati casuali e scontati. Ho avuto la fortuna di venire qui all’Inter, non ci siamo abbattuti dopo le partenze, abbiamo costruito e ora di partita in partita stiamo crescendo. Non ci siamo persi d’animo quando eravamo molto dietro, anche se adesso non abbiamo fatto ancora nulla”.

OLIMPICO – “Tornare qui non è una cosa normale, ma ero concentratissimo per questa partita contro una Roma comunque competitiva nonostante le assenze”.