Torino-Inter, Conte: “Ecco la cosa che mi rende contento. Mercato? So che…”

0
126

Le ultime news Inter mettono in evidenza le dichiarazioni del tecnico nerazzurro Antonio Conte dopo il successo netto contro il Torino di Mazzarri

torino inter conte
Antonio Conte (Getty Images)

“La cosa che mi rende più contento è non aver subito gol”. Così Antonio Conte dopo il 3-0 inflitto al Torino che gli consente di tornare a un solo punto dalla capolista Juventus: “Questo è importante perché prima o poi i gol li facciamo. Se riusciamo ad essere più ermetici è meglio per tutti e siamo più sereni – ha aggiunto ai microfoni di ‘Dazn’ il tecnico nerazzurro prima di elogiare Borja Valero entrato allo scadere del primo tempo per sostituire l’infortunato Barella – La sua prova è sicuramente un aspetto positivo. Quello che ha dimostrato in questi quattro mesi, perché lui ha lavorato in silenzio, mi dà grande soddisfazione. E’ un piacere vedere lui, ma pure lo stesso Dimarco: so che non è semplice allenarti e non avere grande chance”. CLICCA QUI per le altre news sull’Inter.

LEGGI ANCHE ->>> Calciomercato Inter, Marotta ‘avvisa’ Conte: le richieste del tecnico

LEGGI ANCHE ->>> Lautaro, Barcellona più lontano: Suarez allo scoperto

infortunio barella
Torino-Inter, Barella ko! (Getty Images)

Conte può sorridere solo a metà per ‘colpa’ dell’infortunio accorso a Barella. La mezz’ala ha rimediato, stando al primo responso, una distorsione al ginocchio destro che lo mette fuori causa per le prossime partite, a cominciare da quella di mercoledì prossimo contro lo Slavia Praga in Champions League. “Mi auguro che per Barella non sia nulla di particolarmente grave, niente di serio insomma: parliamo di un giocatore cresciuto in maniera esponenziale, ora mi auguro che gli esami clinici non diano esiti molto disastrosi”. L’allenatore interista ha poi applaudito la coppia Lautaro-Lukaku, anche stasera decisiva: “Rappresentano un terminale offensivo che sta crescendo tanto: parliamo di ragazzi di 26 e 22 anni, potenziali attaccanti per l’Inter per 6-7 anni. Stanno crescendo in maniera esponenziale: sono contento perché hanno fatto gol, ma soprattutto perché lavorano per la squadra”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->>> Lautaro Martinez, assalto e scambio in Premier: le ultime di InterLive

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->>> Meunier opzione concreta, ma c’è un ostacolo: le ultime di InterLive

Calciomercato Inter, Conte ‘tifa’ per i riscatti: “A giugno potrebbe esserci un tesoretto importante”

calciomercato inter icardi
Mauro Icardi (Getty Images)

In conclusione d’intervista il tecnico ha risposto anche in chiave calciomercato a proposito dei riscatti che tra gennaio e giugno 2020 potrebbero fruttare alle casse dell’Inter ben 150 milioni di euro e di conseguenza permettere alla dirigenza di costruire una squadra ancora più forte: “Spetta ai dirigenti: quest’anno tre giocatori importanti per noi come Icardi, Nainggolan e Perisic sono andati via senza che ci facessero realizzare dal punto di vista economico. A giugno potrebbe esserci un tesoro importante per noi, che continuiamo a lavorare cercando di fare quello che dobbiamo: continuiamo in emergenza, ma c’è solo da ringraziare questi ragazzi che stanno facendo delle cose veramente belle”.